Associazione Giovanni Testori

Contenuti

Testori, lo sport e la letteratura

Venerdì 23 maggio alle 21.00 in Casa Testori.

Tavola rotonda con Sergio Giuntini, Alberto Brambilla, Roberto Perrone e Andrea Maietti.

La letteratura sportiva: un territorio vastissimo e ancora in gran parte inesplorato. Un mondo tutto da scoprire o riscoprire, partendo da Giovanni Testori e dal suo Il dio di Roserio del 1954, il primo e vero significativo romanzo che, nel secondo dopoguerra, apre allo sport. Testori e il ciclismo, Testori e il pugilato, nelle sue pagine e nelle sue tele: un viaggio che, dalle corse e dai ring di periferia, approda

»

all'attuale e feconda stagione vissuta dalla scrittura sportiva in Italia.