Associazione Giovanni Testori

Contenuti

I segreti di Milano

GIOVANNI TESTORI

I segreti di Milano

Palazzo Reale di Milano Fino al 15 febbraio

Promossa dal Comune di Milano e organizzata da Palazzo Reale con la collaborazione di Arthemisia, la mostra, curata da Alain Toubas, è divisa in dieci sezioni tematiche: Valassina introduce il visitatore nel mondo lombardo di Testori, ma più in generale nel suo sentimento naturalistico. I segreti di Milano propone il Testori de I Segreti di Milano e di Visconti.

È la città monumentale di Sironi e di Ferroni, ma è anche la Milano dei primi successi teatrali di Testori,

»

e della censura che colpì la sua Arialda . Seicento lombardo : è dedicata al tema di Erodiade e la testa del Battista con opere antiche e contemporanee da Cairo a Guttuso ai disegni dello stesso Testori nonché una scelta di dipinti de I pittori della peste. Promessi Sposi alla prova : i Promessi Sposi, che Testori richiamò più volte nel proprio lavoro di scrittore e critico, qui sono ricostruiti attraverso una serie di quadri che ne documentano il tempo, o il clima. Dai pitocchi di Ceruti, ai nobili ritratti di Fra' Galgario. Il teatro degli

»

Scarrozzanti : Amleto , Edipus e Macbetto , i tre celebri scarrozzanti di Testori, sono rievocati anche grazie alla presentazione dei disegni autografi serviti per lo studio dei costumi di un film (mai realizzato) sull'Amleto. Corona per la madre : la sezione si apre con un dipinto di Jardiel dedicato alla madre di Testori, ma subito si allarga al tema generale della maternità e dell'amore filiale, anche più drammatico. Ai piedi della croce : ispirata ad un testo critico che Testori scrisse per Mitsuuchi, la sezione indaga il tema caro all'artista

»

della Crocifissione, tanto religiosa e sacra, quanto laica, come capita in In Exitu . Questa sala propone una lunga teoria di crocifissioni di vari artisti contemporanei. Gli angeli dello sterminio (Apocalisse) : il titolo della sezione è tratto dal grande ritratto a Testori di Varlin, ma il vero protagonista della sala è il tema della vanitas. Quindi il teschio, estremo simbolo di fine, si annuncia come il filo rosso della sezione, a partire dai celebri quadri di Morlotti, fino alla più intimistica Malinconia di Francese, passando per i feti

»

di Battarola. Valle Assina - Tramonti : celebra una costante della produzione pittorica di Testori: i tramonti, affiancati alle Bagnanti di Morlotti e alle visioni di Guttuso in cui il tramonto si scioglie nell'estremo saluto di Testori ritratto da Fetting poco prima della morte. Sala finale : è il saluto offerto da alcuni artisti al critico, al romanziere, al poeta, al drammaturgo, al polemista, all'amico e il sipario cala sul noto ritratto a Testori di Giancarlo Vitali.

Palazzo Reale di Milano piazza Duomo 12 I (20122) +39 02875672 (info), +39

»

02875728 (biglietteria) orario : 9.30 – 20.00. Giovedì 9.30 – 22.00. Lunedì chiuso. (La biglietteria chiude un'ora prima). La mostra rimarrà chiusa lunedì 8 dicembre. Sarà invece aperta il 24 dicembre con orario 9.30-13.00 25 dicembre 14 .00-22.00, 31 dicembre 9.30-13.00, 1° gennaio 14.00-22.00,6 gennaio 9.30-20.00 biglietti : Intero € 9,00 Ridotto e convenzioni € 7,50 Ridotto gruppi € 7,50 (+ prenotaz. obbligatoria € 1,00), min. 20 – max 25 persone, gratuito per 1 accompagnatore) Ridotto scolaresche € 4,00 (+ prenotaz. obbligatoria

»

€ 1,00), gratuito per 2 insegnanti accompagnatori Prenotazione facoltativa per singoli € 1,50 a persona catalogo : Silvana Editoriale curatore : Alain Toubas telefono evento : +39 0254914 cerca nel sito testori a... Un progetto itinerante materiali